Scandalo sul programma televisivo Report

I giornalisti della trasmissione di RaiTre rischiano di doversi pagare da soli l’assistenza legale in caso di querela. Ruffini, direttore di rete: “Spero non accada”.Il programma ha affrontato molte cause, ma non è mai stato condannato

Nonostante la smentita da parte della direzione generale Rai, Paolo Ruffini, direttore di Raitre, ha confermato che effettivamente l’azienda di via Mazzini potrebbe rivedere la clausola contrattuale che riguarda la copertura legale della trasmissione di Milena Gabanelli. “Spero che non accada – ha commentato Ruffini – Report ha affrontato molte cause ma nessuna condanna».

Il provvidimento, che costringerebbe i giornalisti del programma a pagarsi da soli l’asssistenza in caso di querele, potrebbe essere l’ammissione, seppur indiretta, che il dg Masi voglia chiudere la trasmissione, dopo essere andato contro Annozero.

Immediata è scattata la solidarietà nei confronti della giornalista e del suo team: nei giorni scorsi si è scatenata corsa alla denuncia da parte degli utenti della rete. E i politici non hanno tardato a muoversi. In un’interrogazione rivolta al ministro dell’Economia Giulio Tremonti, infatti, i radicali Marco Perduca e Donatella Poretti chiedono di sapere “quali siano le motivazioni che hanno spinto l’azienda a sospendere la copertura legale, a quanto ammontino i costi sostenuti in passato e quale e quanti cause siano state perse dalla trasmissione dall’inizio della sua programmazione”.

Lello Di Gioia, coordinatore nazionale dell’organizzazione del Partito Socialista e membro della segreteria, lancia invece un “appello agli avvocati affinché si rendano disponibili a un patrocinio gratuito in favore di Milena Gabanelli e del suo staff”. In poche ore ben trenta avvocati hano risposto all’invito, come si legge in un comunicato dello stesso Di Gioia.

Paolo Ferrero di Rifondazione comunista, intanto, approfitta della notizia per confermare l’adesione alla manifestazione per la difesa della libertà d’informazione del 19 settembre indetta da Fnsi, Articolo 21 e dalle diverse associazioni di categoria.


Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: